CONDIVIDI

Women In Need, W.I.N.: un acronimo che vuol dire vittoria. Metaforica, ma soprattutto reale. La vittoria di migliaia di donne che si rialzano e si riappropriano della loro vita.

Questo l’obiettivo di Christina Harvey e Georgie Chambury, che lo scorso aprile hanno lanciato una linea di abbigliamento femminile per finanziare attività di lotta alla violenza sulle donne e sui minori.

Tshirt, borse e felpe con il logo di W.I.N. la cui vendita è già servita ad aiutare con scatole contenenti beni di prima necessità -come detergenti e biancheria – le donne che, per scappare da situazioni di violenza familiare, hanno deciso di appoggiarsi alle case di rifugio di Londra.

Un’iniziativa che attinge soprattutto al passato di Christina, che ha vissuto in gioventù l’esperienza della violenza e che oggi si schiera in prima persona affinché ogni donna vittima di soprusi possa reagire trovando nelle case di rifugio un primo supporto per contrastare un presente drammatico.

Attualmente i casi di violenza sulle donne e sui bambini sono ancora tantissimi, troppi, e l’unico modo per fronteggiare questa situazione è creare realtà che mettano le vittime nella condizione di sentirsi protette e non giudicate. Perché purtroppo la paura del giudizio è ancora uno degli ostacoli maggiori che blocca nella denuncia. Il senso di colpa e il timore di andare incontro a iter lunghi e dolorosi fanno il resto.

E’ possibile acquistare i capi di abbigliamento di Women In Need direttamente sul loro sito. Attualmente il supporto diretto è destinato a realtà inglesi ma Christina e Georgie sono già attive affinché gli aiuti possano diramarsi anche oltre Manica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here