Cronaca

Sbarchi nel 2017 – profughi provenienti dalla Sicilia, nuovi arrivi

Attivate in meno di 24 ore tutte le procedure sanitarie previste

La ASL Bari informa che alle ore 13.00 del giorno 20 maggio la Prefettura ha comunicato alla Direzione Strategica l’arrivo, entro le prime ore della giornata di oggi, di una nave con circa 250 profughi provenienti dalla Sicilia.
La Direzione Strategica ha avviato il Protocollo previsto per la gestione dell’evento, ossia:
1. E’ stato allertato il 118 Aziendale che tramite il suo Coordinatore ha immediatamente convocato gli operatori del 118 (medici, infermieri ed autisti) per il montaggio – nell’area portuale prevista – della Postazione Medica Avanzata c.d. PMA. L’allestimento della predetta postazione medica è terminata ieri alle ore 21.00, quindi, in circa otto ore la struttura è stata organizzata e programmata per ricevere i profughi.
2. Contestualmente alle ore 7.00 di stamattina all’interno della Postazione Medica Avanzata era già pronta l’equipe medica composta dall’infettivologo, dermatologo, pediatra e internista, per accogliere ed effettuare gli accertamenti sanitari ai profughi.
3. Alle ore 9.00 è attraccata la nave e sono iniziate le operazioni di soccorso e contestualmente gli accertamenti sanitari.
4. I casi clinici necessari di ricovero (fino alle ore 1300) sono stati i seguenti:
⦁ 2 donne: di cui una in stato avanzato di gravidanza;
⦁ 1 caso di sospetta patologia epidemica;
⦁ 3 minori cui è stata necessaria una valutazione approfondita in ambito ospedaliero.
Queste 2 donne, il singolo caso sospetto e i 3 minori sono stati inviati per le necessarie cure dai medici presenti nella Postazione Medica Avanzata presso l’Ospedale San Paolo e l’Ospedale Di Venere per compiere accertamenti sanitari più approfonditi.
5. Alle ore 13.00 proseguono le operazioni sanitarie e di riconoscimento da parte delle forze dell’ordine.
Un sentito ringraziamento va a tutti gli operatori sanitari della ASL che hanno organizzato ed ora stanno compiendo le visite mediche sanitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *