CONDIVIDI
friselle

Dalla Calabria alla Puglia passando per la Basilicata, le frise, friselle e freselle sono uno dei piatti must delle tavole estive e risolvono ogni situazione, che si tratti di aperitivo, di pranzo o di cena.

Si tratta di un piatto completo che ci viene tramandato dalla lungimiranza delle antiche tradizioni culinarie del Sud. Fondamentalmente è un piatto povero, non è altro che pane secco condito originariamente con pomodori, olio, sale e basilico, ma la fantasia che imperversa ormai nel mondo enogastronomico ci porta a sperimentarne decine di varianti.

Vediamo come prepararle.

Innanzitutto frise, friselle e freselle si “sponzano, ovvero si ammorbidiscono nell’acqua. Si possono immergere in una ciotola o tenerle qualche secondo sotto il getto dell’acqua, scegliete voi. Una volta effettuato questo fondamentale passaggio, si può condirle. Come?

La versione base è quella con pomodori, sale, olio e basilico, ma si possono inventare tantissime versioni sfiziose e buonissime.

  • Tonno, pomodorini e olive
  • Cipolla, tonno e mais
  • Mozzarella e pomodori secchi
  • Patè vari come melanzane, zucchine o carciofi
  • Peperoni e capperi
  • Pomodori e rucola
  • Salmone e avocado
  • Zucchine e fontina

Queste sono solo alcune delle idee che vi consigliamo, ma davvero la fantasia non ha limiti, basta anche solo aprire il frigorifero o la dispensa e vedere cosa si ha a disposizione, perché alla fine col pane sta bene praticamente tutto, no?

Un’ultima idea? Le pizzelle! Le pizzette di freselle sono buonissime: bagnatele, ricopritele di pomodoro e mozzarella, passatele qualche minuto in forno et voilà, farete felici tutti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here