Cura del corpo

Crema doposole fatta in casa: nutrire la pelle dopo l’abbronzatura

crema doposole fatta in casa

Nutrire la pelle dopo l’abbronzatura non è solo un modo per rinfrescarla o lenirla dagli effetti del sole, è anche un modo per rendere la pelle più elastica e mantenere il colore più a lungo. Utilizzare quindi una crema doposole è fondamentale oltre che importante. Se la crema doposole è fatta in casa, è sicuramente un valore aggiunto.

Crema doposole fatta in casa: come prepararla

  • 50 g di aloe vera in gel
  • 70 g di olio di carota
  • 7 g di cera d’api
  • 15 g di burro di karité
  • 10 gocce di olio essenziale di lavanda
  1. Far sciogliere il burro di karité e la cera d’api a bassa temperatura senza surriscaldare troppo il composto
  2. Aggiungere il gel di aloe vera e l’olio di carota avendo cura che il composto iniziale risulti appena tiepido
  3. Ultimare con le gocce di olio essenziale di lavanda e frullare il tutto con un mixer a immersione.
  4. Conservare la crema in un vasetto di vetro a chiusura ermetica sterilizzato e riporre in frigo. La crema manterrà le sue proprietà per circa 7-10 giorni.

All’olio essenziale di lavanda si può sostituire anche la tintura madre di calendula, nel quantitativo di 2 cucchiaini. L’effetto lenitivo e antibatterico è lo stesso.

Se invece si ha già a casa una normale lozione idratante neutra senza profumo, è possibile preparare la propria crema doposole aggiungendo tre cucchiai di burro di cacao, 20 gocce di olio essenziale di lavanda, due cucchiaini di olio d’oliva e due cucchiai di gel di aloe vera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *